NAVIGA SU ILTUOCAVALLO.IT
 
HOME PAGE
 
CAVALLI IN VENDITA
STALLONI
CAVALLI IN FIDA
ALLEVATORI etc.
MYILTUOCAVALLO
AGGIORNAMENTI
COMMUNITY
SEGNALAZIONI
A PROPOSITO DI NOI
SERVIZI PERSONALIZZATI
AIUTO E FAQ
PUBBLICITA'
LINKS
 
   
LA COMPRAVENDITA E LE GARANZIE POST-VENDITA
 

PRIMA DELL'ACQUISTO: LA PROVA E LA VISITA DI COMPRAVENDITA

Ricorda che il compratore ha sempre diritto a far effettuare una visita di compravendita da un medico veterinario , a sue spese, che può tutelare sia lui che il venditore da successive controversie.
La visita di compravendita è una buona norma, che raccomandiamo vivamente, anche perchè a volte anche il venditore stesso non sa di patologie presenti ma non evidenti.

Chiedi di provare il cavallo almeno una volta, nella situazione in cui lo utilizzerai (passeggiata, salto etc.).

D'altro lato, ricorda che il venditore ti dedica il suo tempo e quindi devi comportarti con serietà e rispetto nei suoi confronti. Dopo la prova, se decidi di pensarci qualche giorno, ricorda che il venditore non è vincolato a tenere il cavallo a tua disposizione, a meno che tu non prenda accordi espliciti in tal senso, nella maggior parte dei casi con il versamento di una caparra.

Per legge tutti i cavalli devono avere un regolare libretto sanitario identificativo rilasciato dalla ASL e devono essere stati sottoposti, con esito negativo, al Coggin's Test contro l'anemia infettiva.

Inoltre, è stata recentemente istituita la Banca Dati degli Equini (BDE) o Anagrafe Equina, in base alla quale tutti i cavalli, asini, muli e bardotti presenti sul territorio nazionale nati dopo l’01/01/2007 o sprovvisti di qualsiasi documento di identificazione (passaporto o Libretto Sanitario) conforme alle decisioni 93/623/CEE e 2000/68/CE devono essere dotati di un microchip di riconoscimento e di un passaporto, rilasciato dall'APA competente. Anagrafe Equina (BDE)

I cavalli di razza con pedigree, inoltre, hanno il "documento" o "certificato" di razza, rilasciato dalla associazione di razza ufficiale. Per poter trasferire la proprietà di questi cavalli anche presso l'associazione che ha rilasciato il certificato, è necessario che il venditore rilasci al compratore un modulo per il passaggio di proprietà firmato dall'ultimo proprietario registrato presso l'associazione.


LA CONCLUSIONE DEL CONTRATTO DI COMPRAVENDITA


Ricorda che il contratto di compravendita di animali si conclude di norma verbalmente, quindi se ti impegni ad acquistare un cavallo, devi adempiere alla obbligazione.

Le due parti possono anche redigere una scrittura privata, a loro tutela o per stabilire patti speciali. Modello di contratto di compravendita


GARANZIE POST-VENDITA

Quando acquisti un cavallo, la legge prevede alcune garanzie a tua tutela. Il singolo venditore potrà poi aggiungerne altre, a sua discrezione.

DOPO L 'ACQUISTO: I VIZI REDIBITORI

Esistono dei vizi che, qualora non segnalati dal venditore al momento della vendita o non facilmente riconoscibili (il vizio deve essere occulto), consentono al compratore, una volta appurato che il cavallo ne è affetto, di restituire il cavallo in un termine che varia dagli 8 ai 40 giorni in base alla provincia in cui è stato venduto e in base alla tipologia del vizio. E' dovere del compratore informare il venditore della presenza del vizio al suo manifestarsi, e comunque entro i termini stabiliti dalla legge, a pena della decadenza di ogni azione. La materia è disciplinata principalmente dall'articolo 1496 del Codice Civile e dagli "usi locali".

Tali vizi sono detti "redibitori" e sono principalmente:

TICCHIO D'APPOGGIO O VOLANTE
Il cavallo ingerisce aria appoggiandosi alla porta del box, alla mangiatoia o beverina o su altre superfici , oppure, nel caso di ticchio volante, ingolla aria senza appoggiarsi. Il ticchio causa il consumo eccessivo dei denti e può essere in alcuni casi associato a disturbi nella digestione e a coliche. I cavalli affetti da questo vizio, generato normalmente dalla noia, isolamento sociale, e reclusione in box per lunghi periodi, vanno messi al paddock e tenuti il più possibile mossi. Esistono in commercio collari di varie tipologie che consentono di ridurre l'ingestione dell'aria.

BALLO DELL'ORSO
Il cavallo sposta il peso da un anteriore all'altro, oscillando. Il vizio viene acquisito per la noia e dalla mancanza di movimento e, una volta acquisito, è difficile da eliminare. I cavalli affetti da tempo da questo vizio, molte volte, se messi al paddock da soli continuano a muoversi nervosamente. E' necessario che questi cavalli stiano il più possibile al paddock e possibilmente in compagnia di altri cavalli o animali.

CORNEGGIO
Il cavallo emette un sibilo o un rantolo durante l'inspirazione e a volte durante l'espirazione, dovuto ad una parziale paralisi dei nervi laringei. A volte presenta tosse.

(MAL DELLA) LUNA o OFTALMITE PERIODICA
E' una malattia che si presenta periodicamente e si manifesta con l'opacizzazione della cornea. E' dolorosa e provoca un generale indebolimento del cavallo, che risulta inappetente e presenta spesso febbre. Le cause sono incerte e la cura è possibile mediante somministrazione di cortisonici, ma la guarigione non è mai definitiva.

CANCRO DEL FETTONE
E' una malattia che colpisce gli zoccoli, prevalentemente quelli posteriori; è caratterizzata dalla distruzione della sostanza cornea prevalentemente del fettone e della suola, che viene sostituito da tessuto dermico frequentemente ulcerato ed in preda ad infezione purulenta. La guarigione richiede tempi molto lunghi.

BOLSAGGINE
La bolsaggine (enfisema alveolare cronico) è una malattia cronica dell'apparato respiratorio. Gli alveoli polmonari si dilatano eccessivamente fino ad arrivare al punto di rompersi, impedendo la naturale circolazione dell'aria. Una caratteristica di questa malattia è il cosiddetto "contraccolpo", ossia la spinta che il cavallo dà con i muscoli addominali per tentare di espellere l'aria che altrimenti ristagnerebbe negli alveoli a causa delle deficienze dei polmoni malati.

 
DOCUMENTI UTILI
Anagrafe Equina (BDE)